In primis ricordo che l’assunzione di colesterolo tramite l’alimentazione blocca la produzione interna attraverso l’inibizione del HMGCoA-reduttasi, l’enzima che catalizza la prima reazione chimica del processo che porta alla sintesi di colesterolo da parte delle cellule epatiche. Quindi non dobbiamo eliminare le uova completamente dall’alimentazione, ma si possono mangiare in modo bilanciato, anche 5 alla settimana (alcuni studi dicono anche tre uova al giorno). Le uova, infatti sono una fonte di nutrienti essenziali preziosi, come di proteine nell’albume  (attenzione però che andrebbe sempre cotto, per inattivare avidina che ostacola l’assorbimento delle proteine utili ), grassi mono-poliinsaturi ma anche oleico, vitamine, sali minerali, antiossidanti come la luteina e la zeaxantina, importanti anche per l’occhio.

1. Bisogna aumentare i livelli di colesterolo HDL, aumentando l’assunzione di omega tre

2. Ridurre l’obesità, in particolar modo il grasso addominale

3. Incrementare l’attività fisica, in particolare quella di tipo aerobico, come camminata veloce, ciclismo etc (alza i livelli di HDL) specialmente se con picchi di alta intensità. Quotidianamente evitare di prendere l’ascensore, ma fare le scale, parcheggiare la macchina un o’ più lontano dal posto di lavoro, camminare almeno 20-30 min al giorno.

4. Smettere di fumare (fumo infatti influenza assai negativamente il livello dell’HDL)

Gli alimenti da assumere in particolar modo sono:

  • Semi di lino (tutti i giorni)
  •  Legumi: lenticchie, ceci fagioli (da 2 a 4 volte a settimana). Molto importante sciacquare i legumi e lasciarli in ammollo, meglio se in acqua tiepida e acidula, per diverse ore, in modo tale da eliminare i fitati, molecole che chelano, cioè legano, alcuni minerali, tra cui calcio, ferro, zinco, magnesio.
  •  Frutti a guscio: mandorle, noci (tutti i giorni)
  • Olio di oliva (meglio extravergine spremuto a freddo) (tutti i giorni)
  • Avocado
  • Prodotti della pesca: merluzzo, sardine, aringhe, sgombro, salmone e tonno (2 volte a settimana)
  • Cereali integrali, in particolare l’avena (per esempio alla mattina), riso integrale, segale (tutti i giorni)
  • Aglio
  • Alimenti ricchi di vitamina C, che aiutano a ridurre i livelli di Lp(a): ribes, kiwi, peperoni, agrumi, zucca, fragole, cavolo, rucola, broccoli, ananas, spinaci, pomodori, porro (tutti i giorni)
  • Carciofo
  • Mela
  • Zenero
  • Soia e derivati: tofu, tempeh, miso. No salsa di soia, poiché ricca di sale ed evitare alimenti contenenti la soia se si soffre di ipotiroidismo.
  • Avere un’alimentazione con pochi zuccheri semplici e a basso indice glicemico, poiché come spiegato precedentemente gli zuccheri hanno un effetto fortemente insulino stimolante e l’insulina rappresenta un fattore per la produzione endogena di colesterolo LDL e abbassamento di HDL
  • Bere 30ml di acqua per Kg di peso corporeo (indipendentemente da problemi di ipercolesterolemia)

Un aiuto fitoterapico sembra poter derivare da Cardo Mariano, Cinara, Glycine Max, Allium sativum  secondo le indicazioni del vostro medico, in quanto ogni trattamento deve essere fatto con cautela. Molti integratori contro il colesterolo contengono riso rosso fermentato,  che ha un effetto simile alle statine usate nella terapia farmacologica, grazie alle monocoline, però, come tutte le cose, sembrano esserci delle controindicazioni in una loro assunzione prolungata nel tempo e a dosi elevati, infatti sembra provocare effetti indesiderati a livello  dell’apparato muscolare e fegato, come miopatie e  dolori muscolari, quindi chiedere sempre parare al medico prima di assumerlo. Maggiori informazioni sul colesterolo le potete trovare nell’articolo Colesterolo, conosciamolo meglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi