Acqua Detox

Da esteticanova

foto di Cossater Beauty & Sun.

QUATTRO DETOX WATER PERFETTE PER L’ESTATE

Il clima è torrido e la prova costume è arrivata. Niente di meglio di una bevanda che rinfresca e migliora il fisico. Le acque detox sono fresche, facili da fare e comode da bere. Sono tra le poche cose buone a fare veramente bene.Ed è per questo che oggi ti voglio proporre quattro tipi di detox water particolarmente gustosi. Gli ingredienti che ho selezionato, ovviamente, hanno spiccate qualità drenanti e purificanti.
Vanno bene, quindi, per chiunque vuole mantenersi in forma e per chi vuole combattere la cellulite e la ritenzione idrica. Ma hanno anche un effetto anti-ossidante che agisce positivamente su tutto il nostro fisico.

Preparare quest’acqua è semplicissimo. Basta lavare, sbucciare (se necessario) e tagliare gli ingredienti e poi metterli in una caraffa piena d’acqua. Se si è di fretta possono bastare 6-8 ore, ma io consiglio di lasciare in infusione per almeno 12, per ottenere il massimo dei benefici. Io ad ogni ricetta se piace aggiungerei un po’ di zenzero, ma purtroppo non a tutti questo sapore piace. 

La prima delle ricette è la rivisitazione di un classico:
Acqua detox Cetriolo, limone e menta.
In due litri di acqua, tagliare un cetriolo a rondelle sottili e tagliare in 4-5 parti un limone bio. Aggiungere poi una decina di foglie di menta, a seconda dei gusti.
La bevanda che otterrai ha grandi proprietà drenanti e depurative.

La seconda ricetta sarà amata dai golosi:
Acqua detox Fragole
Devi solo mettere due cestini di fragole in due litri di acqua e lasciare in infusione per 12 ore. 
Otterrai una bevanda dolce e ricca di vitamina c, che svolge un ruolo importante nella lotta alla cellulite.

La terza ricetta è altrettanto facile e super estiva:
Acqua detox Anguria
Devi tagliare un’anguria a cubetti, non troppo piccoli e metterne alcuni in infusione in due litri d’acqua.
Dopo 12 ore avrai una bevanda fresca, dolce, ricca di vitamine e con elevato effetto drenante. Se vuoi, puoi provare ad aggiungere qualche foglia di menta.

La quarta ricetta è da veri intenditori:
Acqua detox pesca, kiwi e lamponi.
In due litri d’acqua ti serviranno due pesche, un kiwi e una manciata di lamponi. Il mio consiglio, però, è di inserirli solo se freschi. Se surgelati, tanto vale farne a meno. Il gusto sarà buono lo stesso.
Lava bene le pesche, in modo da non doverle sbucciare. Tagliale e ovviamente butta il nocciolo.
Poi sbuccia e taglia il kiwi in vari pezzi. Infine, se li hai, inserisci i lamponi freschi.

Ricordati che una volta bevuta l’acqua, puoi mangiare la frutta, oppure riempire nuovamente la caraffa di acqua e ripetere l’operazione. Puoi proseguire fino a quando il sapore non si attenua troppo, in genere dopo il secondo o terzo utilizzo (ipotizzando che si consumi una caraffa al giorno.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi