Conosciamo meglio quattro spezie (zenzero, curcuma, cannella, zafferano) che hanno tante proprietà utili al nostro benessere

Zenzero (Zingiber Officinale):

Proprietà

  • Antiemetico: contro nausea e vomito. Se soffrite di mal d’auto potete masticare un pezzo di radice di zenzero
  • Abbassa il colesterolo cattivo
  • Migliora la circolazione
  • Carminativo: combatte flatulenza e meteorismo
  • Eupeptico: Migliora la digestione
  • Decongestiona le vie respiratorie. Utile per chi soffre di rinite allergica
  • Aiuta contro i crampi mestruali

Controindicazioni:

  • Non va assunto in presenza di calcoli biliari
  • Gravidanza: nella maggior parte degli studi non sembra essere dannoso per il feto, ma alcuni studi, anche se pochi suggeriscono che assunzione di zenzero in gravidanza causi malformazioni fetali

Uso:

In cucina può essere impiegato fresco o in polvere per aromatizzare pesce, verdure e dolci.

Ricetta:

Tisana digestiva: decotto zenzero e limone

Ingredienti per 2 tazze:  25g di radice di zenzero  1/2 limone   500 ml di acqua

Lava bene radice di zenzero, sbucciala e tagliala in fette sottili. Nel frattempo, metti sul fuoco 500 ml di acqua e porta ad ebollizione. Una volta raggiunto il bollore, inserisci lo zenzero e fai bollire  per circa 10 minuti. Taglia intanto a fettine sottili metà del limone. Spegni la fiamma, inserisci le fettine di limone e lascia riposare coprendo con il coperchio o con un foglio di alluminio sino a quando il decotto non si sarà intiepidito.  Quando sarà tiepido, filtralo con un colino.

Curcuma (Curcuma longa)

Principio attivo:  curcumina

Proprietà

  • Forte antiossidante
  • Antinfiammatorio
  • Proprietà carminative e antispastiche: combatte flatulenza e meteorismo
  • Colagoga: stimola la produzione e il rilascio della bile dal fegato
  • Utile contro endometriosi
  • Facilita la digestione

Controindicazioni:

  • Non va assunto se si soffre di calcoli biliari

Uso:

Deve essere assunto con dei grassi per aumentare la sua biodisponibilità (aggiungerlo nel latte, olio o olio di cocco o bevanda vegetale calda) e con pepe nero poiché si è visto che la piperina interferisce con la coniugazione della curcumina a livello del fegato, migliorando appunto la biodisponibilità di questa molecola.

In cucina può essere impiegato fresco o in polvere per aromatizzare pesce, verdure.

Ricetta:

Golden Milk (migliora la salute delle articolazioni, antinfiammatorio, disintossica, favorisce la digestione, aiuta l’intestino, decongestionante, stimola le difese naturali)

Ingredienti per 1 persona: 2 cucchiai di curcuma macinata- 1 cucchiaio di zenzero macinato- 1 pizzico di pepe nere appena macinato- 2 cucchiai di acqua o olio di cocco – 1 tazza di latte o bevanda vegetale- miele (facoltativo)

In una ciotola mescola curcuma, zafferano e pepe. Aggiungi l’acqua o l’olio di cocco e continua a mescolare fino a creare un impasto. In una padella unisci il latte a questo composto e mescola bene. Cuoci a fuoco basso finchè non si sarà scaldato. Se vuoi puoi aggiungere del miele.

Se fredda puoi aggiungere gli ingredienti nel mixer e aggiungere cubetti di ghiaccio

 Cannella (Cinnamomum verum)

Principio attivo:  cumarina

Proprietà

  • Abbassa gli zuccheri nel sangue, ma a dosi elevati
  • Forte antiossidante
  • Antinfiammatorio: contro mal di testa e artrite
  • Proprietà carminative e antispastiche: combatte flatulenza e meteorismo
  • Colagoga: stimola la produzione e il rilascio della bile dal fegato
  • Utile contro ovaio policistico e fibromi
  • Facilita la digestione
  • Abbassa il colesterolo cattivo e trigliceridi, mentre alza quello buono
  • Antinfluenzale

Controindicazioni:

  • Non va usata in gravidanza e in caso di ridotta funzionalità epatica

Uso:

In cucina può essere impiegato fresco o in polvere per aromatizzare  tisane, dolci, latte, yogurt. Per poterne apprezzare l’aroma della cannella in stecche, infatti, è necessario che la stecca di cannella venga lasciata in infusione per un tempo ben stabilito, anche a seconda della ricetta. È dunque necessario che questa implichi l’uso di un ingrediente liquido dentro il quale sia possibile lasciare in infusione il bastoncino.

Ricetta:

Spezzatino di vitello aromatizzato:

1,2 kg di polpa di vitello; 1 spicchio d’aglio; 1 cipolla; 1 carota; 1 costa di sedano; 1 ciuffo di prezzemolo; 1 cucchiaio di semi di finocchio; 1 stecca di cannella; 4 bacche di ginepro; 3 foglie di salvia; 2 foglie di alloro; 1 rametto di rosmarino; 3 chiodi di garofano; 10 g di burro; 1 l di vino rosso; olio extravergine d’oliva q.b.; sale e pepe q.b.

Preparate un trito con la verdura e mettetelo in un recipiente molto capiente, quindi puntellate la cipolla con i chiodi di garofano e aggiungetela nella ciotola con le erbe aromatiche e la cannella. Unite anche la carne a pezzi, coprite con il vino e lasciate marinare per circa 12 ore. Trascorso il tempo necessario per la giusta marinatura, scolate la carne, trasferitela in una casseruola larga a sufficienza e fatela rosolare con il burro e 3 cucchiai di olio. Dopodiché, copritela con il liquido della marinata filtrata, aggiustate di sale, spolverizzate con il pepe macinato al momento e lasciate cuocere a fiamma bassa per 3 ore mescolando ogni tanto (ricetta: galbani.it)

 

Zafferano (Crocus sativus)

Proprietà

  • Contro la depressione (grazie a safranale)
  • Antiossidante
  • Eupeptico: favorisce la digestione
  • Emmenagogo: favorisce le mestruazioni, utile in caso di amenorrea

Controindicazioni:

  • Limitare il suo uso in gravidanza, perché può agire da emmenagogo

Uso:

viene usato particolarmente con il riso, crostacei, frutti di mare, le carni in umido e le salse delicate. Aggiungere a fine cottura, altrimenti perde il suo aroma e profumo

Ricetta:

Riso allo zafferano           

320g Riso- noce di burro-1/2 cipolla- un dito di bicchiere di vino-1 bustina di zafferano- 4 cucchiai di parmigiano- 1L brodo vegetale

Far appassire la cipolla sbucciata e tagliata finemente in un pentolino con dell’acqua e brodo. Unire del riso e farlo tostare nel condimento. Bagnare il riso con il vino bianco e, quando sarà sfumato, aggiungere il brodo caldo poco alla volta, avendo cura di non lasciarlo mai asciugare. Verso fine cottura del risotto unire dello zafferano disciolto in un mestolo di brodo caldo. Finita la cottura togliere la casseruola dal fuoco, aggiungere una noce di burro e il parmigiano e mantecare. Aspettare un paio di minuti prima di servire il risotto allo zafferano nei piatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi